Storia

1967 - 2017

Si celebra quest'anno il 50° della fondazione

Da 50 anni portiamo i nostri ragazzi in montagna






"...il nostro socio Italo De Candido ha conseguito numerose encomiabili prestazioni agonistiche nelle competizioni dell'appena conclusa stagione sciistica... lo Sci Penna Bianca è una bella iniziativa che fa onore alla nostra Sezione in quanto lo Sci Club è stato costituito dal nostro socio Italo De Candido". Così scrivevano di noi e delle nostre origini
alcuni anni fa, gli Alpini della Sezione di Conegliano. E invero lo Sci Penna Bianca veniva fondato nel 1967, nell'80° anniversario della costituzione del 7° alpini. Da qui il nome Penna Bianca che evoca appunto il corpo degli Alpini e lo spirito pioneristico e di volontariato che anima da allora la nostra associazione sportiva.
Come molti ricorderanno, negli anni '60 lo sport dello sci era la passione di pochi amatori. Ci si recava per lo più sul Nevegal con mezzi propri o addirittura ancora (come durante il periodo post bellico) con il treno fino a S. Croce e poi su a piedi in mezzo a metri di neve. I giovani venivano accompagnati
dai genitori che avevano l'auto nelle sole giornate festive ed i loro coetanei (senza mezzi propri) sciavano per lo più nelle vacanze natalizie dopo aver raggiunto le sedi sciistiche con mezzi pubblici. Mancava una assistenza a tutti coloro che desideravano fare dello sport sulla neve in particolare a coloro che erano propensi a dedicarsi all'agonismo. Fin dalla sua nascita lo SCI PENNA BIANCA ha voluto offrire ai giovani e
meno giovani, che volevano sciare, un'attività completa
. Fu intrapresa un'intensa attività propedeutica (una
vera e propria educazione allo sport in genere, allo sci in particolare), ed una preparazione motoria con ginnastica presciistica bisettimanale; fu istituito un corso sci per principianti con accompagnamento in Cansiglio o sul Nevegal, due volte la settimana, un corso agonistico per le discipline libera, gigante, speciale ed accompagnamento alle gare con assistenza agli atleti; per la prima volta gli atleti venivano filmati e le successive proiezioni evidenziavano errori e progressi nella preparazione. A queste proiezioni si intercalavano quelle di gare di forti atleti internazionali. I non più giovanissimi di oggi, ricorderanno che lo SCI PENNA BIANCA invitò il campione del mondo Gustavo Toeni a Conegliano per un simpatico e riuscito
incontro fine settimana.
Lo spirito che ha alimentato la nascita dello Sci Penna Bianca non è mai venuto meno nel corso di questi quarant'anni ma anzi ha dato i suoi encomiabili frutti ottenendo successi agonistici a livello nazionale e internazionale. La FISI stessa aveva attribuito al Trofeo Penna Bianca il riconoscimento di gara di qualificazione veneta. Tra i molti validi atleti parecchi sono divenuti a loro volta validi maestri. Alla fine di ogni anno sciistico una gara sociale conclude l'attività con un convivio ove vengono riassunti i risultati non solo agonistici ma anche sociali e educativi, sempre più ambiti per una gioventù che trova senz'altro nello sci un buon mezzo per superare le "crisi" giovanili del giorno d'oggi.
© 2017 Sci Penna Bianca - Webdesign by Webdire